BIO

Simona Lisi è attrice, danzatrice, coreografa e autrice, ha studiato in Italia, Belgio ed Inghilterra. E’ laureata in Filosofia e specializzata in Antropologia Filosofica. Ha conseguito il Postgraduate Degree in Contemporary Dance alla London Contemporary Dance School di Londra. Corso di Alto perfezionamento per danzatori contemporanei–Ater/Reggio Emilia 1991. Corso di Alta formazione per attori/autori Inteatro-Polverigi 1997. Si è formata, tra gli altri, con Carolyn Carlson, Alwin Nikolais, William Forsythe, Wim Vandekeybus, A.Therese De Keerschmaker, Yoshi Oida, Thierry Salmon, Alain Platel, Pippo del Bono e Pepe Robledo. E’ diplomata in Solfeggio e teoria musicale, suona il pianoforte e compone.
La sua duttilità interpretativa le permette di muoversi agevolmente tra la danza, il teatro e il cinema d’autore. Ha collaborato con i registi Mario Martone, Pippo Del Bono, Marcello Sambati, Francesco Saponaro, Egisto Marcucci, Fabrizio Crisafulli e con i coreografi Micha Van Hoecke, Adriana Borriello, Giovanna Summo, Simone Sandroni (Deja Donnè), Chiara Reggiani, con la compagnia Vera Stasi e il Pudore Bene in vista. E’ stata invitata a frequentare seminari in residenza con la compagnia delle Rosas di Anne Therese De Keerschmacker, con Wim Vandekeybus e il Teatro della Valdoca di Cesare Ronconi. E’ attrice in produzioni video e cinematografiche, sia per giovani registi come Beniamino Catena, Lorenzo Vignolo, Paolo Doppieri che per autori più consolidati come Paolo Sorrentino, Marco Bellocchio, Cristina Comencini, Doug Liman.
E’ tra i protagonisti del film candidato al Premio Oscar “La bestia nel cuore” di Cristina Comencini e danzatrice nel film Premio Oscar “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Condivide da più di dieci anni il percorso artistico del regista e light designer Fabrizio Crisafulli con cui partecipa al progetto di “Teatro dei luoghi” e alle sue ultime produzioni quasi sempre come attrice/danzatrice solista.
E’ autrice di suoi spettacoli in cui lavora sulla contaminazione tra musica, voce, immagine e movimento, dove spesso compone le musiche originali in collaborazione con musicisti come Andrea Salvadori e Samson Gazagnes. Ha prodotto gli assoli “Requiem K626”, “Luce Nera” con la regia di Crisafulli (prod. AMAT) “Valzer” (prod. Teatro Stabile della Marche), con cui ha iniziato a comporre musiche per pianoforte e voce, “Underneath”, dove canta le sue canzoni sui testi di Cesare Pavese, “L’alchemica dei sogni”, “F-Freedom” (prod.Teatro Stabile delle Marche). Nel 2001 ha creato “Sehnsucht-Fiore Azzurro”, coreografia di gruppo scelta per rappresentare le Marche alla “X Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo” a Sarajevo. Ultime produzioni: un lavoro sul Cantico dei Cantici, “Song of songs” partitura vocale e gestuale di cui ha composto le liriche insieme a Caterina Pontrandolfo e “Hash_tag”, progetto performativo interattivo con gli utenti della rete, insieme alla coreografa Nicoletta Cabassi.
Svolge un’intensa attività pedagogica collaborando con istituzioni pubbliche e private, università, Asl territoriali, associazioni di impegno sociale. Dal 2008 al 2013 è stata la docente di drammaturgia corporea presso la Scuola per attori del Teatro Stabile delle Marche.
E’ ideatrice e direttrice artistica dei festival “A piedi nudi nel parco”, apiedinudifestival.blogspot.it a Napoli e “Cinematica, immagine in movimento”, www.cinematicafestival.com ad Ancona. Suoi contributi teorici di estetica della corporeità sono presenti in “In cerca di danza” AAVV, Costa&Nolan, 2000 e recentemente in “Light, body space” ed. Artdigiland 2013, “Creatori di senso” ed. Aracne e nella rivista web “Limina Teatri”.

EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.